Magnesio: ecco i 5 benefici per la tua salute

You are currently viewing Magnesio: ecco i 5 benefici per la tua salute

I contenuti che troverai nell'articolo

Magnesio: ecco i 5 benefici per la tua salute

Il magnesio è un minerale che svolge un’azione benefica su più fronti all’interno del nostro organismo: è utile sia al corretto funzionamento del nostro corpo, che per l’attività cerebrale ed emotiva.

Il magnesio è contenuto per circa il 60% nelle ossa, mentre il rimanente è diviso tra muscoli, tessuti molli e fluidi corporei (1). Nonostante sia il quarto minerale maggiormente presente all’interno del nostro organismo e che ritroviamo contenuto in vari alimenti, è possibile andare incontro a carenza.

Uno studio effettuato tra l’Europa e gli Stati Uniti afferma che circa il 50% delle persone non assume la quantità giornaliera raccomandata di magnesio (2).

Quali sono i cibi ricchi in magnesio? Le fonti più ricche sono semi e noci, ma è contenuto anche nei cereali integrali, fagioli, verdure a foglia verde e…nel cioccolato fondente! ecco quindi  un buon motivo per non rinunciare a questa dolce tentazione!! 

Vediamo di seguito i 5 benefici per la salute apportati dal magnesio: 

Combatte la depressione, aiuta a contrastare l'ansia e favorisce il sonno

Come abbiamo detto, il magnesio svolge un’azione fondamentale per l’attività cerebrale e per l’umore. Bassi quantitativi di magnesio sono correlati ad un aumento del rischio di depressione (3).

Un’analisi effettuata su oltre 8.800 soggetti, ha evidenziato come le persone di età inferiore ai 65 anni, che assumevano un basso quantitativo di magnesio, presentavano un rischio maggiore di andare incontro a depressione del 22%.
In uno studio randomizzato su anziani con sindrome depressiva, è emerso come l’assunzione di 450 mg di magnesio al giorno abbia avuto la stessa efficacia di un farmaco antidepressivo (4).

È interessante quindi notare come  possa alleviare i sintomi di ansia e depressione
Il magnesio è un miorilassante e contribuisce altresì al benessere del sonno. 

Credit: Shutterstock

Può aiutare a prevenire l'emicrania

Quando soffriamo di emicania il nostro corpo viene messo a dura prova. L’emicrania viene spesso accompagnata da nausea e sensibilità a luce e rumore, compromettendo sensibilmente la nostra routine giornaliera.

Alcune ricerche hanno dimostrato che le persone soggette ad emicrania sono risultate carenti in magnesio (5).
Uno studio ha effettivamente scoperto come la sua regolare assunzione possa ridurre la frequenza di attacchi di emicrania del 41,6%.

Inoltre, secondo altri studi, l’assunzione quotidiana di integratori di magnesio può essere efficace nel prevenire le emicranie legate al ciclo mestruale.

Credit: Shutterstock

Riduce la resistenza all'insulina

La resistenza all’insulina è una delle principali cause della sindrome metabolica e diabete di tipo 2

Alcuni studi hanno rilevato come il magnesio possa agire come cofattore dei recettori dell’insulina aumentando e migliorando la sensibilità insulinica.

Un altro studio ha dimostrato come le persone con diabete di tipo 2 che assumono giornalmente alte dosi di magnesio abbiano avuto un miglioramento significativo dei livelli di zucchero nel sangue e di emoglobina glicata (6). 

Può alleviare i sintomi della sindrome premestruale e della menopausa

La sindrome premestruale (PMS) è uno dei disturbi più comuni tra le donne in età fertile.
I suoi sintomi includono ritenzione idrica, crampi addominali, stanchezza e irritabilità.
E’ stato provato come l’integrazione di magnesio possa sensibilmente ridurre i fastidi della PMS (7).

Con l’arrivo della menopausa, invece, circa il 10-30% delle donne soffre di osteoporosi, una malattia che porta ad un graduale declino della densità ossea.
Un’elevata assunzione di magnesio attraverso il cibo e gli integratori può ridurne la progressione e favorire la salute delle ossa.

Credit: Shutterstock

Contrasta il reflusso

Il reflusso gastroesofageo è una patologia comune che comporta la risalita del contenuto dello stomaco nell’esofago. Questo comporta, tra i vari sintomi, un fastidioso bruciore allo stomaco.

 Da diversi studi è emerso come il magnesio possa neutralizzare l’acidità dello stomaco e quindi migliorarnee la sintomatologia (8).

Credit: Shutterstock

Fonti:

  1. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26404370/
  2. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22364157/
  3. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23950577/
  4. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19271419/
  5. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22426836/
  6. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/12663588/
  7.  https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/2067759/
  8. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21819161/
Ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Dott. Guido Ambria
Dott. Guido Ambria

Biologo Nutrizionista e Farmacista. Sono specializzato in disturbi intestinali, microbiota, intolleranze alimentari e dieta chetogenica. Appassionato di Sport , mi occupo anche di Nutrizione per sportivi.

Tutti gli articoli
COMPILA IL FORM PER MAGGIORI INFORMAZIONI