Richiedi una consulenza! Telefona 392.1478577 | ⇒ info@guidoambria.com
LE ALBICOCCHE: 5 buoni motivi per mangiarle!

LE ALBICOCCHE: 5 buoni motivi per mangiarle!

Le ALBICOCCHE sono un frutto che inserisco sempre nei piani nutrizionali estivi, ecco perchè

 

1) Sono una miniera di nutrienti

Le albicocche sono davvero ricchissime di vitamine e minerali, frutti molto nutrienti!

Due semplici albicocche pesano circa 70g e apportano (1):

  • Pochissime calorie, solo 34kcal
  • 8g di carboidrati
  • 1,5g di fibra
  • 0,27g di grassi
  • 1g di proteine
  • VitA 8% dell’RDA
  • VitC 8% dell’RDA
  • VitE 4% dell’RDA
  • Potassio 4% dell’RDA
Apportano anche una discreta fonte di betacarote, luteina e zeaxantina, tutti antiossidanti che contrastano i radicali liberi (2,3,4).
 
Il miglior modo per gustare le albicocche è mangiarle intere, senza rimuovere la buccia, nella quale sono contenuti molti nutrienti e tanta fibra.

2) Sono ricche di antiossidanti

Dicevamo, le albicocche sono una grande fonte di antiossidanti, come il beta carotene, la vitamina A, C ed E.

Apportano una buona quantità di flavonoidi che si sono dimostrati protettivi nei confronti di patologie come il diabete e alcune patologie cardiache (5,6,7).

I principali flavonoidi contenuti nelle albicocche sono l’acido clorogenico, le catechine e la quercetina (5).

In uno studio di 2,375 persone, il gruppo di lavoro ha messo a punto un punteggio che mettesse in relazione i principali marker infiammatori.

Dall’analisi dei dati hanno riscontrato che chi aveva assunto maggior quantità di flavonoidi e antocianine aveva uno score infiammatorio inferiore del 42% e 74% rispettivamente. Inoltre un elevato intake di flavonoidi è associato anche ad una riduzione del 56% dello stress ossidativo (8).

 

3) Possono potenziare la salute della pelle

Mangiare regolarmente albicocche può migliorare la salute della pelle.

La principale causa di rughe e invecchiamento cutaneo sono i fattori ambientali come il sole, il fumo di sigaretta e l’inquinamento (9,10,11).

I ricercatori, hanno messo in stretta correlazione l’esposizione ai raggi ultravioletti con le scottature e il rischio di melanoma, una forma mortale di cancro della pelle (12,13).

Per contrastare questo rischio puoi continuare a mangiare come stai facendo o iniziare una alimentazione ricca di antiossidanti che prevede l’inserimento delle albicocche tra i frutti principali (14)!

Vitamina C e E, entrambe presenti nelle albicocche possono aiutare la pelle; in particolare, la vitamina C aiuta a proteggerti dai danni dei raggi UV e degli inquinanti e lo fa neutralizzando gli effetti dei radicali liberi (15).

Inoltre, è d’aiuto nella sintesi di collagene donando alla pelle forza ed elasticità. Assumendo con regolarità una buona dose di vitamina C ti proteggi dai danni provocati dai raggi UV e previeni le rughe (15).

Il betacarotene, un altro nutriente presente nelle albicocche, aiuta a prevenire le scottature. In uno studio di 10 settimane, la supplementazione di betacarotene ha ridotto il rischio di scottature del 20% (16).

Per quanto sia indispensabile utilizzare con regolarità un filtro solare, mangiare qualche albicocca al giorno può fornire ulteriore protezione 😉 

4) Aiutano l’intestino a rimanere in salute

Le albicocche aiutano il microbiota a rimanere in eubiosi.

3 albicocche medie apportano indicativamente 3g di fibra, che corrisponde all’8% del fabbisogno quotidiano (1).

Le albicocche contengono sia fibra solubile che insolubile. La fibra solubile è così chiamata perchè dissolve in acqua ed è costituita di pectine, gomme e polisaccaridi a lunga catena, mentre la insolubile non è in grado di dissolversi in acqua e include cellulose, emicellulose e lignine (18).

La fibra solubile è importante anche per mantenere i livelli di colesterolo e di zucchero nel sangue (19).

Inoltre, le fibre rallentano il passaggio del cibo nell’apparato digerente e ciò permette al microbiota di nutrirsi. Un microbiota sano è stato messo in relazione con un ridotto rischio di obesità (20).

disbiosi intestinale

5) Puoi inserirle nella tua dieta quotidiana facilmente

Che siano fresche o disidratate (non zuccherate), sono un delizioso snack o un alimento da inserire nelle vostre ricette. 

Puoi aggiungerle al muesli che usi a colazione, tagliarle a pezzetti e metterle nello yogurt o nell’insalata, puoi preparare la marmellata ed evitare gli zuccheri nascosti dei prodotti industriali, puoi preparare pollo o manzo nell’Instant Pot o slow cooker e aggiungere alcune albicocche, daranno un tocco fresco e acido eccezionale!

Puoi anche sostituirle alle pesche o prugne nelle ricette che le prevedono!

A presto 

dott. Guido Ambria

Biologo Nutrizionista

Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento, compila il form qui sotto!​

MODULO DI CONTATTO
CHIAMA ORA!